Autocoscienza

Mi telefona Padre Ajit, un caro amico responsabile della comunità formativa degli Oblati di Maria Immacolata a Dhaka, e di una cappella molto attiva per la cura pastorale del quartiere e degli slum vicino all’ambasciata Americana. “Ho bisogno di aiuto, non riesco a trovare nessuno per un programma con gli anziani del quartiere, il prossimo 18 settembre.” “Posso darti una mano? Devo celebrare la Messa?” “No, viene il vescovo Linus.” Ha 89 anni, quindi e’ in tono. “Allora?” “Allora mi serve qualcuno che dia una breve testimonianza su come vive serenamente la sua eta’ anziana. Ho trovato una mamma di famiglia, una suora, ora invito pure pure te…” Eh già, lo sapevo, ma ora è più chiaro che gli anziani non sono quelli nati prima di me, ma quelli della mia età. Mi rallegra il “serenamente”, e credo che p. Ajit abbia visto giusto, grazie a Dio.