Liberalità

Gli abitanti del Bangladesh sono per l’85% musulmani.
Durante l’anno sono riconosciute come vacanze civili alcune feste islamiche, due o tre feste indù, una festa buddista e una cristiana, il Natale.
A scuola la religione è obbligatoria, e ogni gruppo religioso può fornire i suoi insegnanti. Se non c’è insegnante, si può dare al Direttore un test, da sottoporre agli studenti (foss’anche uno solo) al momento degli esami. Verrà corretto e valutato da un altro insegnante, anche se di religionre diversa.
Le conversioni – anche dall’Islam – sono permesse, dopo aver ottenuto un nulla osta notarile che dichiara trattarsi di una scelta libera e responsabile.
Non ci sono ostacoli legali alla costruzione di chiese o all’avvio di attività sociali da parte delle religioni di minoranza.
Ogni anno, in occasione di questa o quella festa, islamica o no, non pochi quotidiani e riviste pubblicano commenti e spiegazioni sull’argomento.
Ogni tanto si fanno sentire fondamentalisti e fanatici, anche violenti; ma queste sono le regole, e il clima generale.