Prima volta

Quarantacinque anni, prete da undici, nativo di Marianpur (nel nord), laureato a Roma, Sebastian Tudu è il primo prete della popolazione santal che viene consacrato vescovo, in Bangladesh. I Santal costituiscono un gruppo aborigeno numeroso in India. In Bangladesh sono presenti soprattutto nel nord-ovest ma anche, sporadicamente, in altre aree. Le statistiche, poco affidabili, oscillano fra i 2 e i 400.000 circa. Molti Santal sono entrati nella Chiesa a partire dall’inizio del secolo scorso, e hanno conservato più di altri gruppi etnici un forte attaccamento alla loro cultura e alle tradizioni, oggi in pericolo a causa del recente, rapido fenomeno dell’emigrazione verso le città. In questi anni nelle diocesi di Rajshahi e di Dinajpur è cresciuto il numero di preti santal, che sono ora la maggioranza relativa a Dinajpur. Sebastian, un uomo umile, con forte senso missionario e pastorale e molta attenzione ai poveri, sarà il pastore di Dinajpur.

Quasi in contemporanea i Tripura, gruppo aborigeno del sud, hanno festeggiato il primo prete della loro etnia: p. Gabriel Tripura, che ha terminato in Corea gli studi teologici iniziati a Dhaka.