Recupero

Febbraio e marzo. Dopo le elezioni parlamentari, stravinte il 5 gennaio dall’A.L. (Awami League) perché tutti i concorrenti per protesta si erano ritirati, si sono svolte per aree in 5 tornate successive le elezioni amministrative, cui tutti hanno partecipato. Alla vigilia del primo round, BNP e partito Jamaat dichiarano che certamente le elezioni sono truccate. Poi le elezioni si svolgono in modo quasi regolare e pacifico, loro vincono nettamente e se ne vantano. L’AL dichiara: “Visto? Con noi al governo le elezioni sono giuste e corrette!”. Secondo round; parecchi casi di imbrogli e violenze, AL migliora le sue posizioni. Terzo round; crescono violenze, schede pre-votate, elettori minacciati, e AL recupera ancora. Così fino al quinto round, quando in certi casi sono le forze dell’ordine ad allontanare gli elettori che aspettano in fila, per permettere ai sostenitori dell’AL di entrare in massa e truccare le schede come vogliono. A.L. vince, sul totale rimane in testa il BNP, la democrazia perde.