Voci

Gli Ebrei sono un popolo che, dovunque vada, distrugge la religione del posto, ecco perché non si possono sopportare e bisogna eliminarli. Hitler prima di morire ha dichiarato che non ha finito il lavoro per vendicarsi: così gli Ebrei sarebbero tornati a crescere e tutto il mondo avrebbe capito quanto sono cattivi…

Una volta, in qualche posto del mondo, un gruppo di Cristiani si mise a fare molta propaganda fra i Musulmani: se vi convertite, vi daremo questo e quello, sarete ricchi… Alcuni ci sono cascati e hanno accettato di trovarsi tutti in una chiesa per proclamarsi cristiani e ricevere i benefici. Ma quando sono stati raccolti nell’edificio, i Cristiani hanno chiuso le porte, appiccato il fuoco, e li hanno bruciati tutti. Era il Primo di aprile, e così è nata l’abitudine di fare scherzi in quella data…

1 pensiero su “Voci

  1. Mamma mia, don Franco, quanto odio traspare dietro a queste voci!
    Sembra di rivedere al lavoro il seme satanico che ha generato le mostruose piante del Nazismo e del Comunismo (anche se i “Protocolli dei Savi di Sion” erano un testo decisamente più elaborato e meno rozzo della considerazione che riporti sopra).
    Dispiace che questo seme stia attecchendo in Bangladesh, un paese con una tradizione di tolleranza, da quello che scrivi tu.
    A me sembra che il grande male del nostro tempo, che sta distruggendo tantissime vite attraverso l’indifferenza e l’odio, non sia la cattiveria, ma la superficialità (unita alla mediocrità). È la superficialità che fa sì che la gente accetti di bere e di diffondere quest’acqua avvelenata, che conduce ad una visione del mondo completamente staccata dalla realtà.
    Penso che dobbiamo tutti combattere per cercare di vivere in profondità gli accadimenti della nostra vita, e per intessere con chi non la pensa come noi un dialogo fondato sul rispetto reciproco, ma anche sulla ricerca, onesta e sincera, della Verità.
    Ti ricordo nella preghiera!
    Mario

I commenti sono chiusi.